annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ma lo sport fa veramente bene?

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ma lo sport fa veramente bene?

    Ogni squadra 45 infortuni all'anno
    Studio presentato a Parigi, meno guai se si gioca al sud
    (ANSA) - PARIGI, 24 SET - Una squadra di 25 giocatori registra una media di 45 infortuni a stagione, con 9 stop di almeno un mese: lo calcola l'Uefa. Uno studio presentato a Parigi, sulla base dei bollettini medici degli ultimi 8 anni di 70 club europei sottolinea che c'e' una minore probabilita' di avere infortuni se si gioca al sud, in un clima caldo. 'E' come se in una fabbrica di 25 operai, tra sei e nove si facessero male ogni mese', ha commentato Jan Ekstrand, numero uno dei medici dell'Uefa.
    Eugenio Cresseri

  • #2
    Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

    ogni eccesso si paga, ma quanto fa bene allo spirito lo sport...

    Commenta


    • #3
      Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

      Originariamente inviato da ire Visualizza il messaggio
      ogni eccesso si paga, ma quanto fa bene allo spirito lo sport...
      ALLO SPIRITO DI SICURO E' ALLA STRUTTURA CHE MI RIFERISCO... SAI CHE STO METTENDO IN DISCUSSIONE FORTEMENTE TUTTE LE TEORIE SUI BENEFICI DELLO SPORT? PARLO DI SPORT NON DI ATTIVITA' MOTORIA CORRETTAMENTE ESEGUITA. IN ACCORDO CON ME CHE LE DUE COSE PERSEGUONO OBIETTIVI DIVERSI? VOI A DEL PIERO (UNO A CASO E GIA' CHE CI SONO W JUVE) SE UN GIORNO DOVESSE INIZIARE A CORRERE CON IL PIEDE INTARUOTATO E IN CONCOMITANZA A QUESTO COMINCIASSE A SEGNARE TRE GOL A PARTITA...EBBENE VOI ( CT) IL PIEDE GLI CONSIGLIERESTE DI METTERLO DIRITTO?
      Eugenio Cresseri

      Commenta


      • #4
        Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

        LO sport agonistico fa bene per tanti motivi ma al fisico fa male, certo.

        Commenta


        • #5
          Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

          Non staró qua ad elencarti tutti i fattori positivi dello sport, ma se ogni anno ci sono cosí tanti infortuni é perché ormai nel calcio contano piú i risultati che altro!!! Si é perso lo spirito sportivo a scapito di interessi monetarii, visibilitá di immagine e tutto quant´altro é business!!!

          Commenta


          • #6
            Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

            L'attività fisica fa bene, se moderata. Lo sport, essendo un gioco agonistico e portato all'esaltazione della prestazione, spesso e volentieri fa male.

            Per esempio, se consideriamo le malattie/infiammazioni delle vie respiratorie, esiste in fisiologia un "grafico a J" che ci mostra come lo sport moderato riduca la possibilità di infezioni, mentre lo sport agonistico/di alta intensità ci porti a possibilità di infiammazione MAGGIORI rispetto ad un non sportivo.

            Come sempre (o quasi) la giusta via sta nel mezzo. L'attività salutare è quella che prevede intensità giuste, riposo e quant'altro.. Lo sport non è quasi mai in questo range.

            Ovviamente sto parlando di sport inteso come agonistico/buon livello.

            Commenta


            • #7
              Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

              Lo sport agonistico, così come praticato oggi, fa MALISSIMO, nonostante gli atleti siano seguiti da equipe al completo (prparatore atletico, Massaggiatore, Medico ecc..), la continua ed esasperata ricerca del nuovo record, porta il fisico di questi atleti a sopportare sforzi, gesti atletici, che non sono innati nell'essere umano. Tutto ciò è evidente dal lontano 1960, quando irruppero sulla scena mondiale gli atleti dell'est europeo, molti di loro alla fine della loro carriera agonistica, peraltro molto breve visti gli stress che il loro fisico ha dovuto sopportare, hanno vissuto una vita piena di problemi fisici.
              Di contro, lo SPORT fa benissimo per le ragioni che tutti conosciamo

              Commenta


              • #8
                Riferimento: ma lo sport fa veramente bene?

                Quante storie senza senso....
                esiste una certa differenza tra lo sport e l'agonismo.
                E una enorme differenza tra il modo corretto e quello sbagliato di viverli.
                E tra gli sport di squadra con contatto fisico,e gli altri.

                Lo sport è l'utilizzo delle capacità motorie eccedente la routine standard,allo scopo di mantenere sveglie le funzionalità fisiologico metaboliche,o di accrescerle (allenamento).
                L'agonismo invece è l'utilizzo competitivo dello sport.

                I benefici dello sport sono di ordine fisiologico e rispondono alla legge degli adattamenti,che sono inevitabile conseguenza dello stimolo allenante.
                Migliore capacità e gittata cardiaca,migliore disponibilità di enzimi e altre schifezze varie utili alla nostra esistenza,migliore capacità di recupero,etc....etc....etc.
                I benefici dell'agonismo invece sono di ordine psicologico-caratteriale,cioè relazionali.
                Partendo dal presupposto che i ragazzi sono competitivi per natura,tanto vale cercare di incanalare queste pulsioni su un sistema di valori positivi piuttosto che lasciarli scivolare negli abissi della frustrazione della mancanza di autostima (miccia primaria della competitività naturale).
                Esempio:chiedo sempre ai miei ragazzi:
                Chi preferite diventare......quello che vince sempre e per evitare le sconfitte arriva persino ad evitare le battaglie dove rischia di arrivare secondo......o il fegataccio che si getta sempre nella mischia anche se ci sono squali più voraci di lui,perchè brama di dare sempre il massimo e non teme il risultato ?
                L'agonismo cioè è un ottimo sistema per trasformare un frustrato in una persona solida che affronta le difficoltà a testa alta nel pieno rispetto delle persone che ha intorno,e il bello è che è possibile riuscirci a prescindere dalle sue classifiche sportive,o dalla ricerca del record.

                Certo che se lo sport viene fatto senza criterio,allora gli adattamenti invece che compensativi saranno NON-compensativi (crampi,collassi infortunii)
                Invece l'agonismo gestito da un allenatore idiota,formerà tanti stronzetti frustrati e dipendenti dalla classifica senza alcun rispetto per se stessi nè del prossimo.
                Ma di chi è la colpa quando succede ?
                Vi pare colpa di sport e agonismo ?

                Poi mi fate un esempio di uno sport come il calcio......dove (oltre al contatto fisico inevitabile) i regolamenti non sono chiari e sembrano fatti apposta per favorire i furbi invece che i corretti,tanto è vero che gli eroi non sono coloro che si sbattono nel loro rispetto,ma quelli che riescono a infrangerli senza farsi sgamare...
                Gioco,diseducativo per definizione.
                Non è un esempio pertinente nè sugli effetti dello sport nè su quelli dell'agonismo.

                Sport e agonismo fanno bene.
                Punto.
                Quando ci sono dei problemi la colpa non è la loro,ma solo di un loro utilizzo improprio,incompetente,o cialtrone.

                Commenta


                • #9
                  se fatto bene, certo, il nostro corpo è nato per muoversi, fisiologicamente è strutturato per alzarsi, abbassarsi, camminare, correre, afferrare, lanciare......

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da idrokin Visualizza il messaggio
                    Ogni squadra 45 infortuni all'anno
                    Studio presentato a Parigi, meno guai se si gioca al sud
                    (ANSA) - PARIGI, 24 SET - Una squadra di 25 giocatori registra una media di 45 infortuni a stagione, con 9 stop di almeno un mese: lo calcola l'Uefa. Uno studio presentato a Parigi, sulla base dei bollettini medici degli ultimi 8 anni di 70 club europei sottolinea che c'e' una minore probabilita' di avere infortuni se si gioca al sud, in un clima caldo. 'E' come se in una fabbrica di 25 operai, tra sei e nove si facessero male ogni mese', ha commentato Jan Ekstrand, numero uno dei medici dell'Uefa.
                    Ciao, penso che faccia benissimo, ovvio dipende da come, quali obbiettivi ed a costo di.., A livello agonistico dipende molto da chi ti segue.
                    vladi

                    Commenta


                    • #11
                      forse la domanda dovrebbe diversificare lo sport agonistico dallo sport che è una necessità del copro umano.

                      Commenta


                      • #12
                        agonistico non molto, nemmeno di endurance ma quello diciamo "amatoriale non di contatto" decisamente si

                        Commenta


                        • #13
                          sicuramente gli studi dimostrano che lo sport agonistico ha tanti lati negativi, anche nel crossfit ci sono tanti casi d infortuni gravi secondo alcuni altri studi
                          però non credo che le due cose vadano mischiate, lo sport fa benissimo quando viene fatto allo scopo di benessere fisico, e fa bene anche dal punto di vista psicologico. chiaro che se si finisce per trasformarlo in una ossessione o in un lavoro potrebbe creare più stress che benefici, sia articolari che mentali

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da F.Lucy Visualizza il messaggio
                            sicuramente gli studi dimostrano che lo sport agonistico ha tanti lati negativi,
                            Non è esatto.
                            Le oggettività empiriche dimostrano che nell'agonsimo ci sono tanti problemi infortuni e lati negativi;
                            ma non dimostrano che la colpa sia dell'agonismo.
                            Perchè da allenatore posso garantirti che lo scopo dell'agonismo non è oltrepassare i limiti,ma è spostarli più in la; e tra questo e l'eccesso c'è una fondamentale differenza di concetto.
                            Quello che non ti uccide ti rende più forte non è il mantra del buon allenatore,è una sonora cazzata cui credono solo i cattivi allenatori.
                            Nel momento in cui un eccesso di allenamento produce un guasto la colpa non è dell'allenamento nè dell'agonismo,ma di un pessimo allenatore che non ha saputo programmare un lavoro adeguato.

                            Quindi gli studi piuttosto dimostrano non che lo sport agonistico presenta stress e pericoli,ma che ci sono tanti allenatori incompetenti.

                            Commenta

                            Sto operando...
                            X